M. (lamechante) wrote in dietrolequinte,

Fic: Can't take no more of your fairytale love

Titolo: Can't take no more of your fairytale love
Autore: lamechante
Fandom: Pattinaggio
Personaggi: Tessa Virtue, Scott Moir
Pairing: Virtuoir
Rating: G
Warning: -
Disclaimer: Questa fanfiction non è a scopo di lucro. Non si vuole offendere o essere lesivi nei confronti delle persone reali descritte. Niente di quanto narrato in questa fanfiction è realmente accaduto ma è frutto di fantasia, pertanto non si pretende di dare un ritratto veritiero di eventi o personalità.
Conteggio parole: 419
Note: dedicata a hohner_07 , sperando che almeno un po' possa piacerti♥

Image and video hosting by TinyPic


Scott si era innamorato subito di lei.
Era stato il richiamo delle sue movenze sinuose, appena intraviste da uno spiraglio della porta della palestra, che gli aveva interrotto per un istante il respiro e a labbra dischiuse s'era appoggiato allo stipite della porta, incantato da lei, lei che era isolata dal fluire delle cose, bloccata nel suo valore assoluto.
Attenta ad ogni dettaglio, Tessa non s'era fatta sfuggire l'occhio indiscreto intento a scrutarla e con un sorriso sfacciato s'era bloccata al centro della stanza, portandosi le mani al ventre.
Scott, colto da un improvviso imbarazzo, a passi lenti e stentati aveva fatto il suo ingresso nella sala, costeggiando la parete quasi dovesse mimetizzarsi.
E lei, a quel punto, era scoppiata a ridere di gusto, contagiando anche lui, arrossito vistosamente per l'assurdità della situazione.
Quel sorriso, di lì a poco, sarebbe diventato il comun denominatore di tutti i loro momenti – allenamenti, divertimento, intimità – che finalmente, insieme, acquistavano senso, come se fino a quel momento avessero vissuto solo in preparazione del loro fatale incontro.

Tessa era la leggiadria, la delicatezza di un bocciolo, leggera come un panno di tulle, intensa nello sguardo e nella passione. Tessa era la sua fiaba ad occhi aperti, la principessa dal vestito azzurro, un incanto di energia, impalpabile e sognante.

Dopo tredici anni, per Scott nessuno di questi sentimenti era cambiato: gli bastava osservarla per capire e capirsi, quasi che gli occhi di lei non fossero altro che un pozzo in cui specchiarsi e scoprire che grazie a lei, lui aveva conosciuto l'esistenza della felicità, che non era né una frase fatta, né una chimera: aveva il nome di Tessa ed era semplicemente meravigliosa.

Eppure ora teneva la mano di Jessica, con la quale tutto sembrava divenire normale, alla sua portata e già, quelle dita erano ben lontane da quelle affusolate di Tessa, quel palmo ruvido poco aveva a che fare con la minuta manina che il lui di nove anni aveva preso nel suo pugno e che aveva visto crescere appoggiata alla propria, tra un esercizio e l'altro.

Ma Scott aveva capito che il destino gli aveva dato tanto già solo facendogli conoscere Tessa e non se la sentiva di anelare a quel loro che per tanto tempo lo aveva fatto sentire in paradiso senza tecnicamente esserci.
Cosa Tessa pensasse, Scott non gliel aveva mai domandato: troppo intento a venire a patti con il fato, aveva ignorato che dietro quella perfezione si nascondeva una ragazza semplice, coraggiosa, instancabile e perdutamente innamorata di lui.
Tags: fan » lamechante, fic, fic » fandom » sportivi » skating, fic » people » scott moir, fic » people » tessa virtue
  • Post a new comment

    Error

    Anonymous comments are disabled in this journal

    default userpic

    Your reply will be screened

    Your IP address will be recorded  

  • 7 comments